Pietre miliari di Chiquita
Pietre miliari di Chiquita

Pietre miliari

Gli inizi
Great White Fleet
Miss Chiquita
Sostenibilità
Gli inizi

Gli inizi

1899, oltre un secolo fa, trasportare le banane fresche ed evitare che maturassero durante il tragitto era una vera sfida. I primi trasportatori di banane, che si affidavano ai venti favorevoli, potevano solo sperare che il carico non maturasse prima di raggiungere il porto di destinazione. Quando il Capitano Lorenzo Dow Baker salpò con la goletta da pesca Telegraph dalla Giamaica con destinazione Jersey City nel 1870, con un carico di 160 caschi, stivò tutto sul ponte e attese i venti favorevoli.

La fortuna gli ha sorriso e, dopo 11 giorni, è arrivato nel New Jersey, dove le ha vendute guadagnando $2,00 a casco. Questo è stato l’inizio di ciò che oggi è noto con il nome di Chiquita Brands International.

Il 1899: l’anno di fondazione della United Fruit Company. Questa azienda era il risultato della fusione tra Boston Fruit Company, di proprietà del Capitano Baker e Andrew Preston, e di una società ferroviaria che aveva piantato banane lungo i propri binari. Minor C. Keith e le sue società ferroviarie si sono quindi fuse con la Boston Fruit Company per creare la United Fruit Company il 30 marzo 1899.

United Fruit Company ha emesso il primo report annuale per gli azionisti un anno dopo, nel 1900 ed è stata quotata alla Borsa Valori di New York per la prima volta nel 1903.

Great White Fleet

Great White Fleet

Il nome Great White Fleet risale al 1907, quando il Presidente Teddy Roosevelt inviò una flotta di navi da guerra per un giro del mondo. Queste navi erano verniciate di bianco al posto del tipico grigio odierno e divennero presto note come Great White Fleet. In contemporanea, anche il Capitano Baker verniciò le sue imbarcazioni di bianco per riflettere la luce solare dei tropici e permettere di mantenere più costante la temperatura delle banane.

Man mano che cresceva la flotta della United Fruit Company, formata dalle inconfondibili imbarcazioni dipinte di bianco, grandi e veloci, queste divennero note come Great White Fleet. Nel 1930, la flotta aziendale era cresciuta fino a includere ben 95 imbarcazioni.

Miss Chiquita

Miss Chiquita

Verso la fine della Seconda guerra mondiale, l'azienda ha introdotto il nome Chiquita, il personaggio di Miss Chiquita e il celebre jingle. Miss Chiquita è stata introdotta come logo e mascotte dell'azienda di banane nel 1944. Il disegno è dell’artista Dik Browne.

Nei primi anni, Miss Chiquita veniva invitata nei programmi radiofonici, ma è stata anche ospite in film, spot televisivi e persino con la Boston Pops Symphony Orchestra. La banana, Miss Chiquita, venne trasformata in una donna con un cappello di frutta nel 1987.

1963, il logo attuale presenta l’immagine stilizzata della donna sopra il nome del marchio su un bollino blu. L'azienda ha quindi iniziato il più grande programma di branding mai intrapreso da un Produce Marketer, accompagnato da una campagna pubblicitaria da record, che includeva l’apposizione del Bollino blu alle banane.

Nel 1980, l’azienda ha sponsorizzato i XIII Giochi olimpici invernali a Lake Placid. Il marchio ha prodotto un’edizione limitata di 16 bollini da collezione, raffiguranti la mascotte dei giochi: un procione.

Eric Heiden, pattinatore di velocità americano, vinse tutte e cinque le gare di pattinaggio di velocità dai 500 metri fino ai 10.000 metri, stabilendo in ciascuna di esse il record olimpico. Divenne la prima persona nella storia delle Olimpiadi a vincere cinque medaglie d’oro in gare singole di una stessa edizione dei Giochi.

sostenibilità

Sostenibilità

Nel 1990, l’azienda ha ufficialmente cambiato il proprio nome in Chiquita Brands International, Inc. per sfruttare la conoscenza mondiale del nome del marchio. Negli anni ‘90, Chiquita ha iniziato il proprio percorso per diventare un’azienda più sostenibile, collaborando con ONG quali Rainforest Alliance per conseguire la certificazione per tutte le piantagioni di banana di sua proprietà in America Latina entro l'anno 2000.
 

Lo stesso anno, Chiquita ha adottato lo standard Social Accountability 8000 per i diritti sul lavoro come norma fondamentale per tutte le proprie attività lavorative.

Chiquita Brands International viene acquisita nel 2015 dall’agribusiness Grupo Cutrale e J. Safra Group. L'azienda riposiziona il marchio come “Playful By Nature” e lancia la campagna Just Smile in tutto il mondo.

Cronologia storica
1870

Il Capitano Lorenzo Dow Baker acquista 160 caschi di banane in Giamaica e le trasporta in nave fino a Jersey City in 11 giorni, dove le vende ottenendo un certo profitto.

1871

Minor C. Keith viaggia in Costa Rica e contratta la costruzione di una ferrovia nazionale. Avendo bisogno di carichi e passeggeri per la ferrovia, pianta le banane lungo i binari, per avere tariffe sia per il trasporto su terra sia via mare.

 

1885

Il Capitano Baker avvia una collaborazione con Andrew Preston e degli investitori, denominandola Boston Fruit Company.

1899

Keith e le sue società ferroviarie si fondono con la Boston Fruit Company per creare la United Fruit Company il 30 marzo

1899

Viene fondata Fruit Dispatch Company per la distribuzione delle banane in tutti gli Stati Uniti. L'azienda esplora nuovi territori nel corso degli anni, con la distribuzione di prodotti freschi deperibili nelle regioni interne.

1899

Le imbarcazioni vengono verniciate di bianco per riflettere la luce solare dei tropici e mantenere una temperatura ottimale per le banane. Le imbarcazioni vengono battezzate The Great White Fleet.

1903

La United Fruit Company rivoluziona il trasporto via oceano di prodotti alimentari deperibili, utilizzando imbarcazioni refrigerate. United Fruit viene quotata alla Borsa Valori di New York.

1904

United Fruit perfeziona un sistema continuo di comunicazione senza fili dagli Stati Uniti al Sud America. È la prima azienda ad adottare questa tecnologia ai tropici, per permettere alle imbarcazioni in mare di comunicare informazioni importanti con le sedi aziendali in America Latina.

1910

L’azienda avvia la prima ricerca sulle banane in America Latina per sviluppare nuove varietà resistenti alle malattie.

1930

La flotta aziendale cresce fino a includere 95 imbarcazioni.

1941

La Seconda guerra mondiale porta il settore delle banane a una fase d’arresto. Le imbarcazioni aziendali vengono requisite dai governi britannici e americani per sostenere gli sforzi bellici.

1944

L’azienda introduce il nome Chiquita, il personaggio di Miss Chiquita e il celebre jingle.

1947

Chiquita viene registrata come marchio negli Stati Uniti.

1961

L'azienda inizia il trasporto di banane pre-tagliate in confezioni di cartone, in sostituzione ai caschi, per proteggerle da ammaccature.

1963

L'azienda inizia il più grande programma di branding mai intrapreso da un Produce Marketer, accompagnato da una campagna pubblicitaria da record, che include l’apposizione del Bollino blu alle banane: “Questo bollino all'esterno indica il meglio all’interno."

1966

Il marchio Chiquita viene introdotto in Europa.

1967

Il bollino Chiquita viene introdotto in Europa.

1969

All'azienda viene assegnato il primo brevetto per il confezionamento in atmosfera modificata, per sfruttare l’atmosfera a basso contenuto di ossigeno nelle singole confezioni di banane e bloccare la maturazione durante il transito.

1970

L'azienda si fonde con AMK Corporation, che gestisce l’attività della carne John Morrell. Il nome cambia in United Brands Company.

1973

L’azienda introduce la prima nave container refrigerata per il trasporto di banane tra America Latina e Texas.

1980

Chiquita è lo sponsor ufficiale e il fornitore di banane per i Giochi olimpici invernali a Lake Placid, New York.

1984

Chiquita consegna la prima delle quattro nuove navi refrigerate per il commercio da Panama all’Europa.

1990

L’azienda cambia ufficialmente il proprio nome in Chiquita Brands International, Inc. per sfruttare la conoscenza mondiale del nome del marchio. Chiquita consegna la prima di 16 navi refrigerate nella sua flotta moderna e investe sull’ampliamento delle piantagioni di banane fino alla zona atlantica della Costa Rica.

1991

Chiquita costruisce uno stabilimento all’avanguardia per la lavorazione delle banane in Costa Rica. Chiquita è la prima azienda produttrice di banane a lavorare al Better Banana Project con l’organizzazione ambientalista Rainforest Alliance.

1992

Le navi refrigerate di Chiquita vengono dotate di nuove atmosfere controllate per rallentare ulteriormente il processo di maturazione e migliorare la qualità del trasporto della frutta.

1994

Le prime piantagioni Chiquita vengono certificate tramite il progetto Better Banana Project di Rainforest Alliance.

1997

Le banane Chiquita vengono certificate dall’American Heart Association.

1998

Chiquita completa l’ampliamento dello stabilimento di lavorazione di banane più grande al mondo, con sede in Costa Rica.

2000

Chiquita adotta i Valori fondamentali e aggiorna il proprio Codice di condotta per includere lo standard sul lavoro SA8000 di Social Accountability International. Rainforest Alliance certifica al 100% le piantagioni di Chiquita in America Latina in conformità ai rigorosi standard ambientali e sociali previsti dal Better Banana Project.

2001

Chiquita e IUF, COLSIBA sottoscrivono un accordo storico sui diritti del lavoro per i lavoratori nelle piantagioni di banane. Wal-Mart nomina Chiquita “Environmental Supplier of the Year".

2002

Chiquita prende parte all’Etichal Trading Initiative. L'azienda viene nominata una dei “top 20 green stocks” da The Progressive Investor.

2003

Chiquita riceve il “Corporate Conscience Award” da Social Accountability International.

2004

Il 100% delle piantagioni di proprietà di Chiquita in America Latina viene certificato in base allo standard sul lavoro SA8000. Chiquita riceve il "Corporate Citizen of the Americas Award" dalla Organization of American States per il progetto di acquisizione di un’abitazione “Nuevo San Juan” in Honduras.

2010

Chiquita introduce Fresh Rinse, innovazione all’avanguardia per la sicurezza degli alimenti.

2011

Chiquita diventa National Strategic Partner per l’USDA MyPlate Program.

2016

Customer Award del rivenditore tedesco REWE quale uno dei prodotti più sostenibili

2017

Completamento del più grande sistema di tracciamento solare al mondo installato su un tetto presso uno stabilimento Chiquita negli USA

2017

Tra i primi 15 marchi più amati dai genitori in America, Brand Love Study – Smarty Pants